ATTIVITA' ANNO 2014



Quaderni Cusiani 4/2014
Testi: Parte prima, Lino Cerutti, Sergio Monferrini, Edoardo Villata, Convegno architetto Luca Beltrami; Alfredo Papale, San Leonardo di Borgomanero negli atti delle visite pastorali (secc. XVI-XIX); Uberto Pestalozza, Consiglieri, consoli, possidenti e mercanti sulla Riviera d’Orta (1500-1700); Carlo Carena, Che fare? Il carme di L. A. Cotta al figlio, 1707; Simone Riccardi, Un Crocifisso ligneo inedito e alcune note su San Pietro a Carcegna; Laura Facchin, Un inedito ciclo di affreschi di Luca Rossetti nel Monferrato; Wilma Cerutti, Gli affreschi di Cireggio; Angelo Marzi, La cappella romanica di San Filiberto; Fiorella Mattioli Carcano, San Filiberto abate, un culto inusitato per una chiesa millenaria; Pier Giorgio Longo, Geografia e letteratura cusiana delle stanze centrali del poemetto di Robert Browning “By the Fire-Side” 1852; Cesare Bermani, Roberto Leydi, un infaticabile lavoratore della musica; Roberto Gariboldi, Ricordo di Padre Fedele Merelli cappuccino. Parte seconda Sambughetto, il museo: Gerardo Melloni, Una storia di pietra; Lino Cerutti, Tra cronaca e storia; Giampaolo Sighinolfi, Mario Bertolani e il mistero delle stronaliti; Ermanno Galli, Antonio Rossi e il Centro Museale; Giuseppe Santi, Il valore della paleontologia nei piccoli centri urbani; Paolo Marenco, Massimiliano Brigonzi, Dalla Valle Strona a Silicon Valley; Angelo Marzi, Giorgio Ingaramo, Gli allestimenti del Centro Museale, Gian Domenico Cella, Davide Gigante, Le grotte di Sambughetto e della Valle Strona; Gian Domenico Cella, Davide Gigante, La Caverna delle Streghe di Sambughetto: dalla leggenda alla storia; Andrea Del Duca, Un nuovo museo per il sistema culturale del Cusio; Maria Chiara Zeqireja, La nascita del Centro Museale; Claudio Albertini, La Valle Strona, evidenza geologico-petrografica del Sesia - Val Grande Geopark; Don Giovanni Antonio Piana, Gerardo Melloni, Lino Cerutti, Sambughetto 1810, componimento poetico. Inserto tematico: fotografie di Carlo Pessina, grafica di Wilma Cerutti.
Il volume è stato edito con il contributo del Comune di Valstrona e di Righi s.p.a. che si ringraziano.

Carcegna antica comunità del Cusio.
A cura di Fiorella Mattioli Carcano e Tullio Rigotti.
Testi: Andrea Del Duca, I più antichi abitanti; Tullio Rigotti, Se non conosci il nome, muore anche la conoscenza delle cose; Cesare Carcano, Il paesaggio. Luoghi, colture, strade; Maria Verbicaro, Un castrum e una torre eclettica nella terra di Carcegna; Fiorella Mattioli Carcano, La dimensione del sacro: istituzioni religiose ed espressioni di culto nella communitas di Carcegna; Uberto Pestalozza, La vita pubblica a Carcegna; Sergio Monferrini, «Adversus tempus»: le famiglie di Carcegna fra Seicento e inizio dell’ Ottocento; Maurizio Bettoja, Gli stemmi delle famiglie di Carcegna; Carlo Carena, I miracoli di san Mauro nella cappella della chiesa parrocchiale di Carcegna; Paolo Volorio, «La chiesa parrocchiale di Carcegna si è edificata di nuovo ché, per essere vecchia, minacciava rovinare». Vicende costruttive della chiesa di San Pietro; Valerio Cirio, L’  ossario e la sepoltura dei morti a Carcegna; Simone Riccardi, Testimonianze artistiche a Carcegna prima del Barocco: un Crocifisso ligneo e un affresco; Marina Dell’ Omo, Apparati decorativi nella chiesa parrocchiale di Carcegna, tra Roma, Milano e cultura locale; Susanna Borlandelli, Maestri lignamari, marmorini e anonimi artefici. Proposte per la storia degli arredi nella chiesa parrocchiale di San Pietro; Flavia Fiori, La seta come dono prezioso. Paramenti sacri della chiesa di San Pietro a Carcegna; Paolo Enrico Colombani Rossi, Una nota su Giovanni Guglielmo Rossi e alcune sfide da raccogliere; Cesare Bermani – Filippo Colombara, Il rito del Cantamars a Agrano, Carcegna, e Pratolungo. Appendici e apparati; Sergio Monferrini, Alberi genealogici delle famiglie di Carcegna. Paolo Enrico Colombani Rossi, Due dipinti di Francesco Toni e due bambini di Carcegna. Tullio Rigotti, Disegni originali di Andrea Biffi per la chiesa parrocchiale, Mappa teresiana, Sommarione Rabbini
Il volume è stato presentato nella parrocchiale di Carcegna dal prof. Dorino Tuniz.
Il volume è stato edito con il contributo del Comune di Miasino che si ringrazia.

Imolo. Villaggio perduto del Cusio.
A cura di Bianca Maria Dell’Acqua, Fiorella Mattioli Carcano, Valerio Cirio.
Testi: Cesare Carcano, Territorio e paesaggio agrario di Imolo nel passato; Tullio Rigotti, Cartografia antica; Fiorella Mattioli Carcano, Per una storia del luogo di Imolo e della sua gente dal Medioevo all’ Ottocento - Antiche famiglie di Imolo e Viganallo - San Bernardo d’ Aosta, patrono di Imolo, santo delle montagne; Valerio Cirio, Imolo, villaggio d’ acqua, terra e pietra; Giuliana Cibrario Simondetti, Estati in un piccolo mondo antico. A Imolo, sul lago d’ Orta villeggiature “d’antan”; Stefano De Gennaro, Storia del Circolo Vela Orta; Maina Mainardi, L’ anello.
Il volume è stato presentato nella Sala di rappresentanza del Comune di Orta San Giulio.
Il volume è stato edito con il contributo della Parrocchia di Santa Maria Assunta di Orta, che si ringrazia.

ATTIVITA' ANNO 2015


Ab imo corde. Studi in onore di Carlo Carena
A cura di Fiorella Mattioli Carcano.
Testi: Lorenzo Mondo, Del buon uso dei classici; Anna Maria Cànopi o.s.b., Viaggio verso la luce; Gabriele Trivellin o.f.m., La felicità. Il racconto di frate Francesco; Carla Rita Bertona, La Riviera d’ Orta nei documenti del Fondo Museo della Biblioteca civica Negroni di Novara; Maurizio Bettoja, Gli stemmi della basilica di San Giulio d’ Orta. Un censimento araldico; Lino Cerutti, Fuochi d’ artificio e palloni aerostatici per una festa con il vescovo; Andrea Del Duca, I Cimbri e le Alpi; Fiorella Mattioli Carcano, «Si chiamino Orsoline di San Giulio protettore veramente di questa Riviera». Il convento delle Orsoline di Orta (1645-1811); Paolo Milani, Note storiche sulla conservazione delle pergamene dell’ Archivio di San Gaudenzio di Novara; Sergio Monferrini, I Sesalli e la stampa a Novara tra metà Cinquecento e inizi Seicento; Alfredo Papale, Nel centenario della Grande Guerra (1915-1918): la memoria dei caduti di Borgomanero e di Orta; Damiano Pomi, San Demetrio: un martire orientale all’ Isola di San Giulio; Dorino Tuniz, La Francigena novarese, una strada per l’ Europa; Alberto Arlunno, Orta, Ghemme e Cluny; Cesare Carcano, Note sul paesaggio agrario di Orta nel passato; Tullio Rigotti, Il Catasto Rabbini per l’ area del Comune di Orta Novarese; Valerio Cirio, Gli scuroli del Cusio; Michela Cometti, Un viaggio di Giovanni Battista De Gubernatis tra Oropa e Varallo, al lago d’ Orta e al lago Maggiore nella collezione di acquerelli della Galleria d’ Arte Moderna di Torino; Marina Dell’  Omo, «Stephanus Delphinus ab Insula» aggiornamenti dai documenti e una segnalazione; Carla Falcone, La collezione Remogna alla Pinacoteca di Varallo; Giacomo Gagliardini, La Collegiata dei Santi Pietro e Paolo in Borgosesia: cenni per una storia dell’ edificio e delle opere; Simone Riccardi, L’ altare della Beata Vergine del Rosario e una pala vercellese in Santo Stefano a Occhieppo Superiore; Edoardo Villata, Una mitologia per Paolo Pagani; Paolo Volorio, I giardini elettrici di Piero Portaluppi; Raffaele Fattalini, Due inediti su “Il Balordo” di Piero Chiara; Cesare Bermani, Due ricerche negli anni sessanta del Novecento nel Novarese e Vercellese; Uberto Pestalozza, L’ Ordine internazionale raccontato ai miei nipoti; Ricerca di Lino Cerutti, fotografie di Carlo Pessina, grafica Wilma Cerutti Iconografia di san Carlo Borromeo nel Cusio.
Il volume è stato presentato alla Fondazione Marazza di Borgomanero dall’ing. Antonio Pagani.