Progetti conclusi

Stacks Image 446
Sono numerose le località del Cusio e della Vallestrona nelle cui chiese sono presenti Madonne lignee scolpite nei secoli scorsi, talvolta opera di prestigiosi artisti quali il Tiberino, i Verga, il Pino e le loro scuole.
Questi simulacri sono ancora oggi accompagnati da una sentita devozione.
Si tratta di un patrimonio straordinario sia sul piano artistico e storico, sia come espressione religiosa, non ancora conosciuto nella sua totalità e nel suo pieno significato.
L’Associazione Cusius, che da alcuni anni opera nello studio delle espressioni della cultura cusiana, intende realizzare una ricerca mirata a far conoscere un vero “tesoro” per ora noto solo sporadicamente. Ne deriverà un quadro omogeneo, ma vario per collocazione e riferimento storico, artistico, e devozionale che permetterà di definire un “percorso” tematico culturalmente significativo e nuovo.

Il progetto, ideato dall'Associazione Cusius, è finanziato dalla Fondazione della Banca Popolare di Novara per il Territorio.
Al progetto, coordinato da Fiorella Mattioli e Dorino Tuniz, operano, per la
parte scientifica: Marina Airoldi, Susanna Borlandelli, Valerio Cirio, Marina
Dell'Omo, Margherita Dequarti, Franca M. Franzosi, Fiorella Mattioli, Alfredo
Papale, Carlo M.Scaciga, Gabriele Trivellin. Per la parte tecnica: Chiara
Beltrami, grafica, Cesare Carcano, cartografia, Riccardo Imberti,
comunicazione, Paola Primon, informatica, Adriano Talato, fotografia."

Nel novembre 2009 é stato pubblicato il volume “ Madonne Lignee del Cusio dal Medioevo al Settecento” frutto dell’indagine capillare condotta nelle singole località e chiese del Cusio, supportata dalla relativa analisi archivistica, lavoro che ha permesso di individuare oltre 70 statue ancora esistenti.
Il volume è di circa 100 pp. con fotografie a colori.
Prezzo di copertina € 10
Stacks Image 450
ll comune di Sizzano, l’Associazione Culturale “Ludovico il Moro – i 100 castelli di Novara”, la Fondazione Verzasca, l’Associazione culturale “Cusius” hanno dato vita al progetto “Parco culturale Ludovico il Moro".
Il progetto è finanziato dal programma Interreg IV A Italia Svizzera 2007-2013 per € 1.003.680, e dalla Fondazione Cariplo per € 200.000.

Il progetto prevede la valorizzazione culturale, didattica e turistica dei comuni della provincia di Novara sede di castelli / ricetti / fortificazioni, tramite:
1. Ricerche negli archivi (storia locale, base di lavoro)
2. Elaborazione cartografie «stratificate»
3. Creazione e promozione del nuovo Brand «Novara, terra dei castelli »
4. Testimonial
5. Sito internet interattivo
6. Libro divulgativo
7. Tour virtuali sul sito
8. Audio e video guide scaricabili dal sito
9. Tour per scuolee giornalisti
10.Book delle location
11.Fiera annuale del territorio dei castelli
12.DVD storico - serieTV
13.Convegni «castelli e territorio»
14.Recupero parziale Ricetto di Sizzano (parte pubblica)

Nell'abito delle attività di cui sopra è bandito il premio letterario “I 100 Castelli di Novara” 1.ma Edizione anno 2009.

Al concorso sono ammesse opere inedite di non più di due autori, per le categorie: Narrativa, Saggistica, Fumettistica, Letteratura per ragazzi e Fiabe.
Le opere devono essere ambientate sul territorio delle Provincia di Novara o della Valle Verzasca e fare riferimento ad uno o più degli oltre 100 castelli della Provincia o della Valle, indipendentemente dal loro stato e proprietà attuali. L’associazione conferirà un riconoscimento speciale al miglior reportage giornalistico di autore svizzero dedicato ai castelli ed al territorio della Provincia di Novara e al miglior reportage giornalistico di autore italiano dedicato ai castelli ed al territorio della Valle Verzasca (Canton Ticino, Svizzera).